martedì 25 maggio 2010

I TRUCCHI PER UNA BUONA COMUNICAZIONE!

Ciao :-)
Eccomi qua a finire la “trilogia dedicata alla comunicazione” con l’ultimo post dedicato a questo fondamentale argomento, che sicuramente nel futuro del Blog sarà ancora trattato…
Naturalmente dovresti aver letto gli altri due post prima di iniziare questo, e ci puoi accedere direttamente da qui:
1) SAPER COMUNICARE , IL FUTURO DELL’UMANITA’.
In questo post ho descritto 12 aspetti/difficoltà della comunicazione tra le persone, con le relative problematiche relazionali annesse…

2) SAPER COMUNICARE E' LO SPECCHIO DELLA TUA EVOLUZIONE.

In questo post invece ho cominciato a spiegare i “4 pilastri” della buona comunicazione… ovvero quelle che sono, secondo la mia esperienza, 4 buone attitudini comunicative che ognuno di noi dovrebbe adottare per comunicare bene con gli altri.

Ho spiegato come siano importanti una buona tempistica (numero 1), e anche un’ attenzione costante a “chi veramente sta parlando dentro di noi” (numero 2).

Erano rimasti da spiegare i punti 3 e 4 ovvero l’importanza di una buona concentrazione (focus) su che cosa vogliamo davvero trasmettere, e la connessione energetica con l’altra persona.
Quindi continuo seguendo l’elenco…

3) Concentrazione (focus) su che cosa vogliamo dire in realtà:

Ti sarai accorta/o sicuramente che la maggioranza delle volte che parli con qualcuno, lui/lei non ti capisce o tu non capisci l’altro!? :-/
A me capitava in continuazione… e queste incomprensioni comunicative, tra persone che parlano la stessa lingua, mi hanno sempre affascinato e mi hanno fatto riflettere profondamente!
Queste riflessioni e osservazioni mi hanno accompagnato nel mio cammino di crescita e mi hanno aiutato a comprendere i blocchi che noi abbiamo nella comunicazione, facendomi capire (come ho già scritto) che le persone quasi sempre parlano per sfogarsi o per assorbire energia dall’altro, più che per comunicare.


Anche perché nessuno dei “modelli sociale di riferimento” (famiglia, religione, scuola) ci ha insegnato qualcosa su come si comunica :-/ e pochi sanno, anche nell’ambiente new-age, che l’energia dei Chakra è collegata ogni tre… ovvero che il primo Chakra è collegato al quarto (radicamento/amore), il secondo al quinto (emozioni/comunicazione) e il terzo al sesto (manifestazioni di due qualità diverse del potere).
Quindi se una persona ha dei blocchi emotivi (2°Chakra) causati da qualche forte condizionamento, trauma o violenza… difficilmente saprà comunicare (5° Chakra)!

Infatti, con le persone che vengono da me per risolvere i loro problemi di comunicazione, lavoro sempre iniziando con lenire/sciogliere i blocchi emotivi dell’infanzia o delle vite precedenti.
Questo è un punto molto importante da considerare per comprendere il perché delle tue, eventuali ;-), difficoltà comunicative… e anche per non arrabbiarti con l’altra persona che sta cercando di comunicare con te ma non ci riesce!

DENTRO OGNI PERSONA CHE “PARLA MALE” C’E’ MOLTO SPESSO UNA BAMBINA/O INTERIORE FERITA/O E VULNERABILE, NON DIMENTICARLO…


Con questo discorso non voglio sempre certo dire di “porgere l’altra guancia”, e di subire passivamente le follie dell’altro, assolutamente…, ma ho visto tante volte come, partire da questo presupposto aiuti moltissimo a non entrare in una Dinamica di Vincolo con l’altra persona! ;-)

Detto questo, ho sempre osservato che le persone che parlano troppo, quasi sempre “si perdono per strada”, nel senso che non si focalizzano veramente su ciò che vogliono comunicare (focus) ma si perdono nell’atto di parlare…
Quindi, secondo me, occorre sempre che ci ricordiamo queste domande per monitorare il nostro livello comunicativo:

A) Per quale “vero” motivo sto dicendo quello che dico?
B) Sto veramente comunicando ciò che voglio?
C) E’ davvero utile la conversazione che sto facendo?
D) Sto usando le giuste parole per comunicare il mio messaggio?

A) Ricordati sempre di non perdere di vista il perché stai parlando con l’altra persona… stai cercando di ferirla in verità, o stai cercando di aiutarla? Stai semplicemente sfogandoti o vuoi dire qualcosa di utile? Stai parlando a te stessa/o veramente, o all’altra persona? Stai semplicemente facendo una conversazione tanto per rilassarti o stai cercando di comunicare un messaggio importante?
Stai cercando un chiarimento, o solo vendetta?

Sostanzialmente la domanda che dovresti sempre farti è, “che cosa mi muove veramente mentre parlo con questa persona?"

Osservati mentre parli e sii sempre onesta/o con te stessa/o…vedrai come tutti ci guadagnano!
Una comunicazione che parte da una chiarezza di Intenzione, è Benedetta dall’Universo e porta ad un ottimo fluire di energia, garantito ;-).


B) Sto veramente comunicando ciò che voglio?
Se hai la tendenza a far parlare “l’omino dentro il tuo cervello” come lo chiamo io, ovvero dici in 10 minuti quello che si potrebbe comunicare in 1… ricordati di farti sempre questa domanda!
Il Tempo è sacro e soprattutto sempre poco, in confronto a quello che vorremmo fare, quindi non sprecarlo e non farlo sprecare a gli altri.
Anche perché, essere logorroici significa quasi sempre essere “vampiri energetici”… quindi occhio per cortesia!
Concentrati su quello che vuoi dire e poi passa ad altro, vedrai quanto tempo/energia guadagnerai nella tua vita ;-).

C) E’ davvero utile la conversazione che sto facendo?
Se stai parlando in una situazione di rilassamento, questa domanda forse non serve farla perché l’utilità della conversazione sta proprio nel rilassamento a cui porta, non a ciò che si dice… ma se fosse una conversazione “seria”, secondo me, occorre sempre farsi questa domanda!
Ricordati il famoso insegnamento “non dare perle ai porci”, quindi non sprecare la tua energia parlando con una persona che non ti ascolta! Anche imparare quali battaglie valga la pena combattere, è una delle qualità di un buon guerriero!
O magari, hai solo sbagliato momento… come ho spiegato nell’altro post :-).

D) Sto usando le giuste parole per comunicare il mio messaggio?

E’ vero “che l’abito non fa il monaco” e che il contenuto è fondamentale, ma anche la forma è importante!
Prova a regalare alla tua fidanzata un mazzo di rose avvolte malamente dentro la Gazzetta dello Sport… vedrai come è diverso se le regali al ristorante al lume di candela ;-)
Quindi, anche le qualità delle parole che usiamo sono importanti per la riuscita della comunicazione stessa!

Dobbiamo tornare ad essere GENTILI, non smetterò mai di ripeterlo... la Gentilezza nelle parole come nei gesti del nostro corpo, è uno degli specchi della nostra Evoluzione!
Le donne amano la gentilezza, ma in verità TUTTI amiamo un gesto gentile che un altro ci regala, e quindi DOBBIAMO esserlo anche noi nelle nostre parole come nei nostri gesti.
Attenzione: gentilezza non significa debolezza!
Si può essere gentili ma al tempo stesso determinati, forti e coraggiosi...

Bene passiamo all’ultimo dei 4 Pilastri della buona comunicazione.
4) CONNESSIONE ENERGETICA CON L'ALTRA PERSONA.

Quello che sto per dirti è FONDAMENTALE, ed è la cosa più importante di tutti i 3 post che ho scritto sulla comunicazione;
Si può comunicare veramente, solo quando si è connessi energeticamente con l'altro!
Ovvero quando siamo in empatia con l’altra perso
na.
E’ il requisito fondamentale per il passaggio delle informazioni, senza dispersione o atti di vampirizzazione inconsci.

Per questo occorre lavorare su se stessi e imparare la consapevolezza energetica e per questo che l’Universo ci regala adesso una grande varietà di tecniche che ci insegnano questa nuovo/antico talento… :-)
Farsi, dentro di se, queste due domande; “sono connesso energicamente a ciò che vorrei comunicare?”, e “la mia energia è connessa al mio interlocutore?”, è molto importante!

Chiaramente in un post non posso farvi fare gli esercizi di KI-AIKIDO, come faccio sperimentare ai miei allievi e alle mie allieve… altrimenti comprenderesti chiaramente cosa voglio dire e la differenza fra fare un'azione o dire una frase senza e con la connessione energetica… mi dispiace, questo è il limite dello scrivere in confronto allo sperimentare :-/.
-PIU LA TUA PAROLA (VERBO) E' COERENTE CON LA TUA AZIONE (VOLONTA') E CON LA TUA CONSAPEVOLEZZA (ATTENZIONE INTERIORE), PIU SARAI FOCALIZZATO SU UN LIVELLO DI COMUNICAZIONE PROFONDO.
QUESTO POTERE DI CONNESSIONE SARA’ ANCHE L’ESPRESSIONE DELLA TUA CRESCITA!


Mamma mai… più scrivo e più mi viene in mente cose da scrivere.
Adesso però devo chiudere perché altrimenti questo post diventa troppo lungo..!
Possiamo però approfondire insieme l'argomento nei commenti ;-).

Ricordati che aldilà di tutte le nostre buone intenzioni e sforzi, comunque nel nostro processo di comunicazione con l’altro, prima o poi sbaglieremo qualcosa… proprio perché è un processo, e quindi in divenire per definizione!
Io stesso, nonostante la mia esperienza, ho fatto un paio di errori di comunicazione nella Conferenza che ho tenuto domenica scorsa, e addirittura in questi giorni mi sono reso conto di non essere stato chiaro con la mia fidanzata riguardo ad una importante questione della nostra vita!
Quindi alcune “parole sacre” che TUTTI NOI dobbiamo imparare a dire sono: mi dispiace, ti chiedo scusa, accetto le tue scuse, chiedo il tuo perdono, ti perdono, ti benedico e accetto la tua benedizione!

Bene, direi che ti ho detto tutto!
Sono convinto che se leggerai e rileggerai bene i mie post, facendo soprattutto gli esercizi, troverai grande beneficio nella tua vita e nelle tue relazioni… un abbraccio dal cuore :-)
Simone.

P.S: ricordati che mi farebbe piacere che tu lasciassi i tuoi commenti qui sotto… e hai letto le grandi novità per Settembre..? ;-)


P.P.S: questo è il LINK
per guardare la mia ultima conferenza su YouTube...

28 commenti:

  1. Ciao Simone!veramente veramente veramente un bellissimo post!.....io mi accorgo che ogni volta che parlo con i miei ho ancora la Bambina arrabbiata che vorrebbe avere più attenzioni e che si incazza ancora di più scoprendo che loro non cambiano ma rimangono sempre genitori disinteressati...io benedico la mia rabbia, io benedico la mia rabbia, io benedico la mia rabbia ,io benedico la mia rabbia......va bene così?

    RispondiElimina
  2. Ciao Simone,
    veramente utile questo post! soprattutto le ultime 4 righe in neretto, penso ke queste parole sacre è rarissimo sentirle e pronunciarle di sti tempi...dobbiamo veramente imparare a lasciare il nostro orgoglio da parte..vivremo tutti meglio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Alessia :-)

    Secondo la mia esperienza, i problemi di relazione/comunicazione con i genitori sono i più forti e oltre che un autolavoro con le bendizioni, serve anche un lavoro con le Costellazioni Familiari e di Terapia con uno bravo! ;-)

    Io stesso se torno a Firenze dai miei, tempo 48 ore e regredisco a dinamiche tipo infantili :-/ anche perchè loro non ti guardano come un adulto ma sempre come il loro bambino/a...

    Ciao, un abbraccio dal cuore :-)
    Simone.

    RispondiElimina
  4. Ciao Elsa :-)

    Grazie del tuo commento, è proprio vero quello che dici..!

    Un abbraccio dal cuore ;-)
    Simone

    RispondiElimina
  5. ciao simone...sono d'accordo su ciò che scivi..solo che a volte le persone che hai di fronte interpretano a loro modo ...è difficile!...allora lascio parlare e a volte ricevo offese. Mi capita che mi viene posta una domanda più volte...e colei si arrabbia se non le dò risposta...Per questo le rispondo.."ho capito!me l'hai chiesto 4 volte,ti ho già risposto" ...Le donne vogliono sempre aver ragione.

    RispondiElimina
  6. Molto bello anche questo post :-)
    Interessante il collegamento tra i vari chakra...mi sembra di avere una montagna di lavoro da fare, uff...
    Riguardo il fatto di non sprecare energie con chi non ci ascolta ti devo dar ragione..se ne esce esausti senza aver concluso nulla! Mi capita solo con mia madre però ;-D
    Ultimamente ho imparato a frenarmi nel comunicare immediatamente sotto l'effetto della rabbia...mi concedo un po' di tempo e valuto anche la reale importanza della questione e magari mi chiedo anche perchè mi fa così arrabbiare la tal cosa...spesso è semplicemente stato riattivato un tasto dolente e il vero problema è tutt'altro...
    L'ultimo punto sulla connessione energetica non so se l'ho veramente compreso...
    Volevo chiederti se hai qualche consiglio in più per la comunicazione scritta (tipo sms o mail): mi è capitato di vedere le mie parole completamente travisate anche se a me il messaggio sembrava chiaro...

    Valeria

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post caro Simone, imparare a comunicare efficaciamente è veramente una gran conquista. Io mi ritrovo spesso ad ascoltare discorsi senza ne capo ne coda, a parlare con persone che non ascoltano..e quindi evito di fare altrettanto e le tue "chicche" saranno davvero preziose..
    Un abbraccio di cuore,
    Claddy

    RispondiElimina
  8. Ciao Omar e benvenuto nel Blog :-)

    Prova ad usare un piccolo trucco, ovvero guarda negli occhi la persona e parlale lentamente...

    Un abbaccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  9. Ciao Claddy :-)

    Grazie del tuo commento e scusami se sono sparito in questo periodo ma sei hai letto l'altro post con tutele novità, comprenderai perchè...

    Comunque la settimana prossima ti telefono perchè ho voglia/bisogno di parlarti ;-)
    Un abbaccio, Simone.

    RispondiElimina
  10. Ciao valeria e grazie del tuo commento :-)

    Per quanto riguarda i genitor, leggi quelo che ho scritto qui sopra in risposta ad Alessia...

    Per quanto riguarda i consigli per le cose scritte, è capitato tante volte anche a me :-/ credo che le persone che non sanno ascoltare, dificilmente sanno anche scrivere oleggere bene le cose che scrivono gli altri... comunque il vantaggio e che puoi sempre tenere in memoria quello che hai scritto e quindi discuterne poi con calma, avendo la prova di quello che volevi dire ;-)

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  11. simo è possibile avere il tuo num di tel in privato? non ho tempo per le mails
    melania

    RispondiElimina
  12. Ciao Melania :-)

    Scusami ma questo è forse il momento più impegnato della mia vita e non ho proprio tempo per scambiarmi email private, mi dispiace :-/
    Se mi vuoi contattare fallo su isegretidelledonne@gmail.com ma solo per prendere un appuntamento di lavoro...

    Un abbraccio dal cuore ;-)
    Simone.

    RispondiElimina
  13. gabriella Dotti26 maggio 2010 21:15

    ciao caro simone più passa il tempo più mi accordo di comunicare sempre meno mi piace molto ascoltare mi piace molto leggere imparare ma a volte il comunicare il mio pensiero il mio modo di vedere le cose è cambiato parlare per parlare non è più nel mio carattere mi piace comunicare con coloro che conoscono la mia lingua e che mi capiscono e mi comprendono altrimenti spreco molta troppa energia .Ti leggo sempre anche se a volte non saprei cosa commentare perch'è i tuoi post sono talmente belli ed interessanti che non riesco a commentare in modo esauriente allora mi freno ti voglio un gran bene e grazie delle tue mail Gabriella

    RispondiElimina
  14. Ciao Lella :-)
    Grazie dei tuoi complimenti che apprezzo sempre tanto!

    E' sempre bello quando vieni a trovarci e scrivi nel Blog!
    Noi di sicuro ti capiamo ;-)

    Un superabbraccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  15. Mi è piaciuto molto questo post, complimenti :-) l'ispirazione e la chiarezza sono sempre presenti!
    Grazie, Simone, proverò ad applicare il meglio possibile questi consigli.
    Un abbrraccio

    RispondiElimina
  16. Ciao Simone,
    se non lo sapessi già (anche per esperienza personale diretta) direi che..... sei davvero MITICO!!!
    Questo post è FAVOLOSO! Anzi di più, di più, di più! Grazie per le tante piccole perle che ci hai donato e che sono di grandissimo aiuto per tutti noi.
    Un abbraccio.
    Diana

    RispondiElimina
  17. Ciao Melusina :-)

    Era un po che non commentavi nel blog... bentornata e grazie dei tuoi complimenti ;-)

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  18. Ciao Diana ;-)

    Sei sempre gentilissima e ti ringrazio di cuore dei tuoi complimenti... un abbraccio :-)
    Simone

    RispondiElimina
  19. Ciao Simone,
    Grazie per questo meraviglioso post, è una grande occasione di confronto per me, anche con l'aiuto dei tuoi post sto migliorando moltissimi aspetti della mia comunicazione, sono più consapevole del suo potere e mi rendo conto che oltre a questo lavoro su se stessi è importante agire per evitare accumuli di cattive comunicazioni assorbite,come spesso capita a me, ascolto molto e mi piace, ma poi arrivo all'esasperazione, devo imparare dal bravo guerriero a riconoscere le battaglie per le quali vale la pena combattere

    RispondiElimina
  20. Ciao Anna :-)

    Sono felice che ti posso aiutare... e che hai già capito cosa devi fare ;-)

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  21. Ciao Simone,
    mi fa sempre piacere ricevere i tuoi post!, sono molto stimolanti e mi fanno venire in mente tante cose....Penso che tanti problemi nascano da una cattiva comunicazione, ci si fraintende troppo spesso!!!!!!! stamperò i post!. Volevo infine dirti che non tutti sono disposti ad usare "le parole sacre".....
    un saluto da Anna

    RispondiElimina
  22. Ciao Anna :-)

    Intanto se cominciamo ad usarle noi (le parole di scuse), vedrai che diamo il buon esempio ;-)

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

    RispondiElimina
  23. Ciao Simone, interessante quanto scrivi.
    Mi dai un consiglio pratico.
    Come faccio a farmi queste domande mentre sono concentrato sulla conversazione?
    Sicuramente mentre parlo non mi viene da chiedermi: quale parte di me sta parlando, cosa voglio comunicare veramente?
    Viene da chiederselo magari prima di interagire, o se non ci hai pensato, eventualmente mentre ascolti l'altro.
    Ma come fai a farti queste domande che richiedono una certa profondità di analisi e stare attento a quello che ti dice l'altro?
    Cristian

    RispondiElimina
  24. L'arte suprema dello Zen indica che una persona diventa un maestro solo quando riesce ad essere consapevole contemporaneamente dei sui processi interni, dell'altro a cui si rivolge e dell'ambiente intorno a loro!

    Buon lavoro ;-)

    Un abbraccio dal cuore :-)
    Simone.

    RispondiElimina
  25. Ciao, ho letto il tuo post...quanto è interessante! Sono a caccia di notizie, ho bisogno di sapere come comportarmi con il mio fidanzato. Parla tanto, troppo! Gli voglio molto bene, ma quando sto con lui, ne esco sempre stanca morta e super nervosa. Capita addirittura x telefono, è possibile? Come posso difendermi?
    Non ci vediamo spessissimo, quando sono lontana da lui sento il bisogno di averlo vicino, quando finalmente ci vediamo vorrei scappare dopo mezz'ora...

    RispondiElimina
  26. Ciao, chi sei..? Comunque benvenuta nel Blog ;-)

    Coma risponderti..? Direi che se leggi i miei post troverai già diverse risposte!
    Magari potresti farli notare questa sua dinamica comunicativa e fare più sesso, così vedrai che abbassa le sue energie dalla mente al corpo ;-)

    Ma la cosa più importante è sempre quella di RICONOSCERE CIO' CHE E'! quindi se una relazione ti svuota anzichè arricchirti... vedi tu... Un abbraccio dal cuore :-)
    Simone.

    RispondiElimina
  27. Ciao Simone mi piace molto ciò che scrivi e sopratutto mi piace il fatto che ho trovato qui quello che sentivo di avere già dentro di me, è come tutto qello che lego fosse un eco, una risposta, una cosa che io già sentivo senza coscientizare.Tu parli alle donne italiane solo, o in genere a tutte le donne? Io sono una donna straniera che vive qui da 10 anni ma mi ritrovo benissimo in tutto ciò che dici. Ti faccio i miei complimenti per tutto quello che scrivi e che fai, vorrei tanto approfondire tutti gli argomenti che trati, ci vorra tempo e pazienza, sopratutto nella comunicazione che ultimamente sento di avere difficoltà. Dimmi per favore che cosa ti trasmetono le parole che ti ho scritto fino adesso, visto che anche le parole hanno le loro vibrazioni?
    Ciao, un caro saluto, a presto spero.

    RispondiElimina
  28. Ciao, chi sei..?
    Comunque benvenuta nel Blog :-)

    Io parlo alle donne in generle e a quelle italiane in particolare!
    Ricordati, come dico sempre a tutti/e, che comunque per risolvere problemi comunicativi ci vuole un lavoro su se stessi e non basta certo leggere un bell'articolo...

    Non so bene cosa rispondere alla tua domanda su cos a mi trasmettono le tue parole, perchè comunque io funziono ad "energia"... forse direi un po di solitudine affettiva e un po di ansia..!? però io non faccio terapia online.

    Grazie dei complimenti, un abbraccio dal cuore.
    Simone ;-)

    RispondiElimina